IL PROGRAMMA WOMEN4CHANGE AMPLIA IL SUO RAGGIO D’AZIONE A SOSTEGNO DELLE DONNE COSTRETTE A PROSTITUIRSI

Nello slum urbano di Rajarajeswari a Vijayawada abbiamo incontrato 10 donne che esercitano occasionalmente la prostituzione e abbiamo creato con loro un gruppo di sostegno reciproco (in India si chiama Self Help Group) con il supporto di una persona del posto e di Grace Dhyana, la responsabile dei programmi per le donne e le comunità in seno a Street2School, la nostra consorella.

L’intenzione non è quella di dare aiuti a pioggia, ma di strutturare assieme un progetto sostenibile e soprattutto monitorabile che permetta a queste donne di uscire dal giogo della loro moderna schiavitù.

Sono tutte donne giovani con famiglie disastrate, tutte con figli e mariti spesso sfaccendati o peggio.

Come si riesce a coltivare un fiore in mezzo a questo degrado? Partendo dal nostro programma Women4Change.

Con la fornitura di 3 macchine da cucire abbiamo supportato le più entusiaste del gruppo e le più motivate a cambiare vita. Le altre seguiranno, ci auguriamo, anche spinte dal nostro lavoro di supporto e convincimento che mira a dare a ognuna di loro quell’opportunità di autonomia ed empowerment che la vita sembrava avergli negato ben presto.

DONA ORA, cambia altre vite!

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. Brave, bravi gli iniziatori di questo progetto che potra’ dare lavoro, soldi per la famiglia ma anche fiducia in sé stesse a queste giovanni donne provate dalla vita. A breve vi invierò mio contributo.
    Grazie Care & Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.