La famiglia Pathan, una storia tra tante

RasulaHaseena e Irfan il 5 maggio 2021 hanno perso il loro papà. Il Covid-19 non ha risparmiato neppure lui, lasciando i 3 fratelli soli con la madre Maha.

Da quel giorno la famiglia Pathan è costretta a vivere in una stanza in affitto. Era il papà, col suo misero salario, a provvedere alla famiglia. Senza di lui anche mangiare tutti i giorni è diventata un’impresa.

Centinaia di bambini orfani di uno o entrambi i genitori

Nel solo Distretto di Vijayawada ci sono 864 “famiglie Pathan”, con bambini rimasti soli o che hanno perso uno dei genitori (nel 87% dei casi, il papà) a causa del Covid-19.

Senza un concreto aiuto questi bambini rischiano di dover abbandonare gli studi o peggio, rischiano di restare vittime di tratta e di forme di schiavitù come il lavoro minorile, i matrimoni precoci o lo sfruttamento sessuale. 

Cosa puoi fare: per i bambini…

Queste famiglie hanno bisogno di te! Se per i bambini che hanno perduto entrambi i genitori è previsto un intervento statale, per tutti gli altri le cure ricadono sul genitore superstite.

Sostieni a distanza un bambino, gli permetterai di non dover abbandonare gli studi per aiutare la famiglia, garantendogli l’opportunità di illuminare il suo futuro.

… per le loro mamme

Mia madre è l’unica a guadagnare il pane e fatica a pagare i debiti.

Queste sono le parole di Rasula, la maggiore dei fratelli Pathan. Quotidianamente vede lo sforzo di sua mamma Maha che, con lavoretti saltuari, riesce a malapena a sfamare i suoi figli e a garantirgli un tetto sopra la testa.

Per Maha e tutte le donne nella stessa sua condizione possiamo fare tanto! Possiamo supportarle economicamente, fornendo loro i pasti per l’intera famiglia o dotarle di uno strumento di lavoro, in modo che possano provvedere autonomamente al loro benessere e a quello dei figli. Dona una luce di speranza a queste famiglie!