ALVIERO MARTINI

Alviero Martini nasce a Cuneo, dove compie i suoi studi artistici concludendoli con un corso di specializzazione come vetrinista-allestitore. All’età di quattordici anni impara a tagliare e cucire, diventando negli anni successivi costumista, oltre che attore in una compagnia teatrale.
Nel 1976 recita in Affabulazione, opera di Pier Paolo Pasolini, al fianco di Vittorio Gassman.
Nel 1987 decora una valigia attaccandogli una vecchia carta geografica, con la quale allestisce una vetrina a Roma. Da lì nasce l’idea di lanciare una linea di borse e bagagli che hanno per motivo la carta geografica chiamata Prima Classe, con cui ottiene una notorietà internazionale.
È creatore di un nuovo concept che unisce viaggio e moda.
Nel 1996 la boutique aperta in Via Montenapoleone ospita Richard Gere e una sua mostra di venti fotografie scattate in Tibet.
Nel 2006 Alviero Martini lancia la linea ALV (sigla di Andare Lontano Viaggiando) di borse, accessori e vestiti, contrassegnati dal motivo dei timbri del passaporto per la quale nel 2010 vince il premio The Look of the Year Fashion Awards. Continua la sua attività di creatore di nuovi stili che abbinano il viaggio alla cultura e alla moda anche con un utilizzo innovativo e coinvolgente dello strumento social.
Dal 2002 è attivamente coinvolto con Care&Share Italia. Ha organizzato eventi in tutta Europa per promuovere la nostra causa e sempre con uno spirito di dedizione e volontariato. Nel corso degli anni ha promosso la costruzione di case-famiglia per bambini abbandonati e ha sostenuto a distanza oltre 10 bambini. Dal 2016 è membro del Comitato Direttivo della nostra associazione e nel 2019 ha accompagnato Kabir Bedi durante le tappe del suo tour in Italia.